Commenti:

 
Maurizio:
Innanzi tutto mi piace evidenziare quello che afferma Enzo Pettinelli nel suo Curriculum: "IL DISTACCO CULTURALE D’ALCUNI GIOCATORI": Il distacco culturale porta prima all’individualismo, poi al desiderio di realizzare una propria società. Però, come capita spesso, si vuole precorrere i tempi. Si prelevano giocatori preparati presso il Centro Olimpico. Si creano artificialmente frizioni con la società d’origine. Ma il Tennistavolo Senigallia, con i suoi cinquant’anni di storia, ha sempre superato agevolmente ogni ventata di disturbo, cogliendo positivamente ogni difficoltà. La materia può essere sottratta o deturpata. Ma lo spirito, che è all’origine di ogni attività umana, e il cuore ,che ne è il motore, non possono essere ne sottratti ne deturpati." Lo trovo amaro ma significativo dello spessore culturale di un uomo al quale nulla può essere sottratto da quello che ha fatto, seminato, insegnato, nello sport e nella vita. Il momento particolare che stà vivendo il tennis tavolo senigalliese, come a molti noto, è attraversato da nubi che non potranno offuscare la limpidezza di una stima profonda che Senigallia e il mondo del TENNIS TAVOLO hanno nei confronti di ENZO PETTINELLI.- Il giudizio sul libro? Una lunga splendida "POESIA"
Angela:
Un libro che tutti i pongisti dovrebbero leggere, che ci parla di grandi campioni a cui vorremmo ispirarci e sognare anche noi amatori e appassionati di questo sport.
Fabio:
Chi ama il tennis tavolo non può non conoscere l’evoluzione che ha avuto questo sport (sotto tutti i punti di vista: tecnico, regolamentare, storico, ecc.); non può non conoscere determinati episodi, aneddoti o situazioni realmente accaduti. Affascinante è stato apprendere il lontano passato ed altrettanto appassionante è stato rivivere quello più recente attraverso il piacevolissimo racconto di chi ha toccato veramente con mano il Ping Pong delle Stelle.
Fabrizio:
Caro Enzo, non sono scrittore, nè un bravo pongista, per cui il mio pensiero conta davvero poco. A livello emotivo, posso, però, dire che il Tuo libro, per chi come me non ha avuto la fortuna di iniziare a giocare da bambino, è un modo per immaginare quale avrebbe potuto essere l'avventura e il sogno non vissuto. Da grandi si vive tutto diversamente, con razionalità, invididualismo. Il Tuo libro vale allora forse ancor più per i grandi che per i ragazzi, che già vivono l'immaginazione e la freschezza dell'età. Salutoni e . . . cento anni ancora di top spin e libri. Fabrizio M.
.
Giorgio:
Ho letto solo il primo capitolo, ma ciò mi è bastato per capire che è il miglior libro di tennistavolo che io abbia mai letto. Soltanto leggendo i capitoli è come se mi passasse davanti tutta la mia vita di pongista, nelle varie funzioni: giocatore (all'inizio), arbitro, dirigente, adesso tecnico dei ragazzi delle scuole. Grazie Enzo !
Marcello:
Enzo Pettinelli ci parla dello sport più bello del mondo con quel sentire e quella sensibilità unica di chi ha visto e realizzato i più alti traguardi. Un libro emozionante da leggere d'un fiato per non perdere il colore delle speranze e dei sogni dei tanti protagonisti piccoli e grandi eroi che si misurano nello sport più veloce del mondo dove ritmo, etica sportiva, ricerca interiore si fondono mirabilmente con grande armonia. Il suono della pallina diventa musica e i movimenti dei giocatori una bellissima danza .Grazie Enzo un libro cosi' lo potevi scrivere solo tu.
Carlo:
L'ultima produzione letteraria di Enzo Pettinelli,piu' che una puntuale rassegna di campioni che si sono succeduti nel tempo , è un racconto fantastico di tutti coloro,specie i ragazzi,che hanno praticato e praticano il gioco misterioso del Ping-Pong. Enzo,grande tecnico ed interprete del tennistavolo,ancora una volta ci sorprende,facendoci leggere d'un fiato il suo romanzo ricco di umanità,immagini,sensazioni. Enzo Pettinelli, poeta del tennistavolo .
Samuel:
Questo interessantissimo libro è un capolavoro: fa una rielaborazione di tutta la storia del tennistavolo in una maniera eccezionale
Daniele:
fantastico.....e sono solo alle prime pagine....chi ama questo sport non può perdersi la lettura di questo capolavoro del maestro. Grazie Enzo !
Franz:
Ancora un libro sul tennistavolo, si dirà. Ne abbiamo visti tanti: manuali di avviamento al tennistavolo per principianti, manuali tecnici per giocatori e futuri allenatori, storie, novelle, pubblicazioni relative a campionati europei, mondiali, e via dicendo. Il maestro ed amico Enzo Pettinelli riesce qui ad inventare un nuovo modo di scrivere di tennistavolo e giocatori, professionisti o amatori di questo gioco che una volta che ti ha catturato difficilmente ti lascia andare: con la conoscenza profonda della tecnica ed insieme della psicologia dei praticanti, traccia brevi schizzi che fotografano le caratteristiche - ed a volte le idiosincrasie - dei grandi, e fantasie, sogni e curiosità dei piccoli.Una lettura irrinunciabile per chiunque.
...Indietro

Torna al libro: I ragazzi guardano le Stelle

 
 
Centro Olimpico Tennistavolo | Via del Molinello 32/a - 60019 Senigallia AN - ITALY | Tel. 071 7921719 - Fax 071 7929670 - mail: info@ping-pong.org